Detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica

Detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica 
Alla documentazione pensiamo noi!


 
Interventi su unità immobiliari
  • nella misura del 65% per spese sostenute dal 06/06/2013 al 31/12/2014
  • nella misura del 50% per spese sostenute dal 01/01/2015 al 31/12/2015
Interventi relativi a parti comuni di edifici condominiali o che interessino tutte le unità di un condominio:
  • nella misura del 65% per spese sostenute dal 06/06/2013 al 30/06/2015
  • nella misura del 50% per spese sostenute dal 01/07/2015 al 30/06/2016
  
Caratteristiche dell'edificio indispensabili per accedere alla detrazione 65%


 
L’edificio su cui si eseguono gli interventi deve essere esistente e già dotato di impianto di riscaldamento (ad eccezione del solo caso dell’installazione di pannelli solari dove l’esistenza dell’impianto di riscaldamento non è obbligatoria). Inoltre, a differenza della detrazione per le ristrutturazioni edilizie che è valida solo per le abitazioni, quella per il risparmio energetico può essere utilizzata per edifici di qualsiasi categoria catastale (abitazioni, uffici, negozi, attività produttive o artigianali, ecc.).
 
 
Interventi che possono beneficiare della detrazione 65%
 
- Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti
 
Comprendono qualsiasi intervento, o insieme sistematico di interventi, che permetta all’edificio di raggiungere un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale inferiore a precisi limiti. Per questa categoria non sono definite tanto le tipologie di opere, ma il valore finale raggiunto da queste, qualsiasi esse siano.
Per gli interventi di riqualificazione globale il tetto massimo di detrazione è 100.000 euro.
 
- Interventi sugli involucri degli edifici
 
Comprendono interventi su coperture, pavimenti e pareti che delimitano il volume riscaldato. Rientrano fra questi anche la sostituzione di porte di ingresso e finestre.
Per questa categoria è importante che i valori di trasmittanza delle partizioni orizzontali o verticali e dei serramenti rispettino determinati limiti di trasmittanza.
Il limite della detrazione per interventi sugli involucri degli edifici è di 60.000 euro.
 
Pratica del 65% svolta da un tecnico abilitato.
Un tecnico abilitato di nostra fiducia potrà fornire la documentazione completa per accedere alla detrazione fiscale del 65%.
 
Pagamenti per detrazione 65%
 
Per verificare che la spesa effettuata possa beneficiare della detrazione 65%  a far fede non sarà la data di emissione della fattura, bensì quella in cui verrà effettuato l’apposito bonifico bancario o postale.
 
I dati da indicare nel bonifico restano sempre gli stessi previsti per il 55%, ossia il codice fiscale di chi effettua il pagamento, la partita IVA o il codice fiscale del beneficiario della somma e, qualora il modello di bonifico non riporti già la possibilità di barrare una casella relativa alle detrazioni per il risparmio energetico, la causale riportante il riferimento alla legge 296/2006 – Legge finanziaria 2007.
 
Le spese documentate saranno poi detratte dall’Irpef o dall’Ires in 10 rate annuali di pari importo. 
SERVIZI

Insufflaggio schiuma isofor

Insufflaggio cellulosa

Insufflaggio sughero

Coibentazione del cassonetto

Cappotto termico

NEWS

04-10-2013

Detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica

L'ecobonus si accresce e si allunga: detrazione al 65% per tutto il 2014.


LEGGI

12-09-2013

Riqualificazione energetica del cassonetto

Riqualificazione energetica del cassonetto senza opere murarie.


LEGGI