Il miglior materiale per l’insufflaggio

Ti stai chiedendo quale sia il miglior materiale per l’insufflaggio? Ecco le risposte che cercavi.

Hai fatto tanti preventivi diversi per l’insufflaggio e da molte ditte differenti che ti hanno consigliato prodotti isolanti di diverso tipo e ora non sai quale scegliere?

Se stai cercando su Internet qual’è il miglior materiale per l’insufflaggio e quali caratteristiche deve avere un buon prodotto isolante da utilizzare per questa tecnica leggi questo articolo fino in fondo.

Ti spiegheremo cos’è l’insufflaggio, quali materiali vengono impiegati solitamente con successo e ti diremo qual’è il miglior materiale per l’insufflaggio secondo noi, che ci occupiamo di questa tecnica da oltre 40 anni e siamo tra i primi ad averla portata nel nostro Paese.

Insufflaggio, una tecnica dai mille vantaggi

L’insufflaggio è una tecnica che viene consigliata con successo in tutti quei casi in cui siamo di fronte ad immobili datati (parliamo di realizzazioni tra gli anni Cinquanta e Sessanta) e che presentano lacune in fatto di efficienza energetica.

Considera che oggi le case moderne sono costruite per essere il più possibile rispettose dell’ambiente e progettate per limitare i consumi.

Se però hai acquistato un immobile costruito intorno agli anni del Boom economico allora può darsi che questo sia stato realizzato con muri non isolanti.

Con l’insufflaggio, quindi, andiamo a migliorare le prestazioni energetiche della casa e andiamo a riempire le intercapedini vuote di materiale isolante.

Il fine è quello di coibentare l’intercapedine e di ridurre i costi di riscaldamento e raffreddamento.

Capisci infatti che una casa non dotata di una coibentazione efficiente sarà fredda in inverno e calda d’estate; e l’effetto sarà quello di accendere sempre condizionatori o riscaldamento per avere una casa sempre fresca o calda.

Al fine di evitare questi consumi – che agiscono negativamente sia sul tuo portafoglio che sull’ambiente – l’insufflaggio può essere un’ottima soluzione.

Il materiale inserito nelle intercapedini, infatti, è isolante e permette di ridurre in maniera importante questi aspetti negativi.

Miglior materiale per l’insufflaggio

Ti abbiamo spiegato in cosa consiste la tecnica dell’insufflaggio: ma qual’è il miglior materiale per l’insufflaggio che viene utilizzato all’interno delle intercapedini?

Quale è considerato il migliore?

A nostro avviso, che ci occupiamo di questa tecnica da oltre 40 anni, la schiuma è il materiale migliore per raggiungere ottimi risultati.

Non stiamo parlando di una schiuma qualsiasi ma un materiale isolante che è ecologico e allo stesso tempo all’avanguardia, al fine di garantire le massime prestazioni.

Per le nostre lavorazioni ci avvaliamo soprattutto di schiuma ISOFOR, un prodotto termoisolante e fonoassorbente formulato e studiato per il riempimento di spazi come le intercapedini murarie.

Il composto si differenzia nettamente da similari resine ureiche per espansi per la sua quasi nulla presenza di formaldeide e garantisce lo smaltimento della condensa che può formarsi all’interno della parete, impedendone la comparsa sulla superficie interna.

Traspirante e facile da posare, è l’ideale per rendere i muri asciutti ma anche come repellente agli insetti e microrganismi.

Inoltre, non si abbassa nel tempo, non è infiammabile, è atossico e non rilascia odori e soprattutto isola meglio degli altri materiali da riempimento.

Un altro ottimo materiale è l’Isover Insulsafe33.

Totalmente ecologico e all’avanguardia, è composto da lana di vetro in fiocchi, di colore bianco a base di vetro riciclato.

Senza resina, questo isolante è prodotto in Italia ed è perfetto per l’isolamento termico e acustico.

Inoltre, non assorbe l’umidità, non si altera nel tempo è incombustibile e realizzato con prodotti riciclati al 100%.

Ora spero che hai le idee più chiare su quale sia il miglior materiale per l’insufflaggio in modo da avere abbastanza informazioni per scegliere questa tecnica di isolamento termico.

Vuoi sapere quale materiale scegliere per insufflaggio?

Se vuoi saperne di più e chiederci un consiglio in merito all’insufflaggio intercarpedini puoi scrivere una mail a n.isolamentotermico@gmail.com oppure a nenocalva80@gmail.com.

Preferisci telefonare? Ecco il numero: 335 5338002

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *