isolamento termico

Insufflaggio controsoffitto: come si fa e quanto costa

Uno degli interventi più comuni per coibentare casa è quello dell’insufflaggio del controsoffitto che può essere realizzato sia in una residenza privata che in un appartamento.

In che cosa consiste l’insufflaggio e perché è utile anche in questa parte particolare dell’immobile?

Quali sono i vantaggi, come si realizza e quali sono i costi?

In questo articolo andiamo a rispondere con ordine a tutte queste domande, facendo anche un focus sui materiali utilizzati come isolanti.

Insufflaggio controsoffitto: di cosa si tratta

Solitamente la tecnica dell’insufflaggio permette di far fronte a diverse problematiche inserendo del materiale isolante all’interno delle intercapedini vuote dell’abitazione, se sono presenti.

Cosa accade però se in una casa è presente un controsoffitto non isolato?

Anche in questo caso si può procedere con la tecnica dell’insufflaggio andando ad inserire, allo stesso modo, del materiale isolante per permettere alla stanza o alla casa in cui è presente questo controsoffitto di coibentarsi ed essere efficiente dal punto di vista energetico.

Cosa significa?

In questo caso, seguendo questo intervento, avrai una casa sempre fresca d’estate e calda in inverno andando a moderare i consumi di riscaldamento e raffreddamento con una consistente riduzione anche sulle bollette delle utenze domestiche (in particolar modo gas e luce).

L’insufflaggio può essere impiegato con successo per isolare qualsiasi volume chiuso ma anche qualsiasi superficie orizzontale non praticabile al fine di isolare perfettamente l’immobile.

Un intervento che può essere realizzato sia in case singole che in case comuni che in appartamenti senza doversi preoccupare (in quest’ultimo caso) di ottenere il permesso da parte dei vicini di casa o la maggioranza degli inquilini.

Inoltre, questo è un tipo di tecnica non molto costosa e che può essere realizzata senza sporcare nessuna superficie e in meno di una giornata.

Quanto costa l’insufflaggio al controsoffitto?

I costi per una corretta realizzazione variano molto in base alla superficie da lavorare e per i materiali che verranno scelti come isolanti da inserire all’interno dello spazio vuoto da coibentare.

Considera che questa tecnica può essere applicata con successo sia su volumi chiusi (come le intercapedini verticali del muro o di un controsoffitto orizzontale) sia su superfici orizzontali non praticabili (come solai e sottotetti) e ti verrà consigliato il materiale isolante più appropriato per rendere questo spazio coibentato.

Questo deve avvenire dopo un sopralluogo: solo così potrai scoprire davvero il preventivo di spesa adeguato per la tua abitazione.

Noi, per esempio, dopo la chiamata di un cliente ci rechiamo subito in loco per prendere le misure, fare le dovute verifiche e consigliare i migliori materiali per isolare la casa e, magari, anche per fare un salto di qualità e passare nelle categorie migliori di efficienza energetica della casa.

Questo significa che apportando così tanti miglioramenti la casa non solo sarà più confortevole e si abbasseranno i consumi, ma anche che questa aumenterà il suo valore sul mercato immobiliare.

Ecobonus 110%

Inoltre, questo passaggio e miglioramento di efficienza energetica può essere un ottimo alleato per usufruire di tutte le agevolazioni fiscali per la coibentazione: ad esempio, potresti rientrare tra i beneficiari del Bonus 110% e risparmiare moltissimo sulla realizzazione dell’insufflaggio oppure non pagare affatto tutti i lavori.

Ecco perché non devi perdere tempo e contattare subito un’azienda specializzata come la nostra per farti fare un preventivo e capire come realizzare la miglior opera al miglior prezzo.

Te lo abbiamo detto che lavoriamo in tutta Italia? Se sei curioso qui sotto trovi tutti i contatti!

Vuoi migliorare l’efficienza energetica della tua casa o del tuo appartamento?

Vuoi capire quali sono i migliori materiali termici e come realizzare la tecnica dell’insufflaggio su pareti e soffitti o controsoffitti?

Contattaci per avere più informazioni sull’insufflaggio del controsoffitto: scrivi una mail a n.isolamentotermico@gmail.com oppure a nenocalva80@gmail.com

Contatta direttamente il nostro staff al 335 5338002

Coibentazione casa: punta all’isolamento termico

Cerchi informazioni per la coibentazione casa?

Vivere in una casa o in un appartamento bello e accogliente, ma soprattutto confortevole e ad alto rispetto ambientale è il sogno di tutti.

L’efficenza termica ed energetica di uno spazio abitativo, infatti, è di certo una delle sfide più importanti a cui i costruttori edili hanno dovuto dare risposte concrete nel corso del tempo.

Una sfida che, sia nelle nuove costruzioni che nelle ristrutturazioni, da anni è portata avanti con successo grazie all’impiego di nuovi materiali e tecniche sempre più all’avanguardia che permettono di rendere l’unità abitativa sempre più efficiente sotto tutti i punti di vista.

Quali sono, però, i vantaggi dell’apportare tecniche di coibentazione casa per un privato o per gli inquilini di un condominio? In che cosa consiste la coibentazione della casa e perché diventa così fondamentale?

Vediamolo in questo articolo, passo dopo passo.

Una casa isolata termicamente: i vantaggi

Considera che la coibentazione termica di una casa o di un appartamento è una tecnica che viene eseguita da un costruttore edile o una ditta specializzata e che permette di mantenere una temperatura ideale all’interno dello spazio abitativo.

Questo significa che occorre intervenire in modo mirato, scegliendo i materiali più opportuni dopo un sopralluogo ben eseguito, con tecniche e lavorazioni che sono in grado di permettere alle case di trattenere all’interno il calore nella stagione invernale e di “rinfrescarsi” (o meglio, mantenere il fresco) nel periodo estivo.

Si capisce subito che questi interventi sono fondamentali perché permettono non solo di prevenire muffe ma anche di tenere una casa sempre confortevole, oltre che a risparmiare sull’uso del riscaldamento o del condizionatore con importanti riscontri anche sulle bollette di casa.

Evitare, infatti, di usare troppo riscaldamento o condizionatore diminuirà in modo consistente i consumi casalinghi.

Come avviene la coibentazione della casa? Utilizzando, ad esempio, appositi materiali isolanti come la schiuma. Si tratta in questo caso di un ottimo termoisolante e fonoassorbente.

Pensa che ne abbiamo fatto il cavallo di battaglia della nostra azienda! Ti stai chiedendo perché? Una delle tante ragioni è che permette di ottenere il massimo comfort termico, evitando inutili dispersioni di calore o fresco e, quindi, sprechi d’energia.

Il risparmio in questo modo è immediato anche sui costi della bolletta e questi interventi – se realizzati da una ditta specializzata – ti consentono di modificare la classe energetica dell’edificio migliorandola ed arrivando sempre di più ad un livello di perfezione e permettendo all’abitazione di ottenere un maggiore valore di mercato.

Inoltre, con le detrazioni fiscali riservate a questo tipo di lavorazioni e le ultime novità in fatto di Superbonus 110% puoi realizzare tutte queste migliorie ottenendo i massimi vantaggi usufruendo di un grandissimo risparmio economico.

Coibentazione casa: con la schiuma è facile ed efficace

Utilizzare la schiuma poliuretanica isolante per un intervento di coibentazione casa ti permette di usufruire di tutti i vantaggi termoisolanti e acustici.

Come suggerisce il nome, questo particolare materiale nasce dal poliuretano – altamente flessibile – e viene utilizzato con successo nel mondo edile.

Inizia ad essere impiegato soprattutto in Germania, già dai primi anni Quaranta, grazie alla facilità di posa e i risultati raggiunti a livello di isolamento termico.

La schiuma – che viene applicata per isolare le pareti, per esempio – si contraddistingue per via della sua grandissima affidabilità, facilità di posa e qualità.

Un materiale che si è sempre più fatto apprezzare anche in Italia.

Pensa che la nostra azienda è stata una delle prime a portare questa tecnica di coibentazione casa con schiuma poliuretanica isolante in Italia.

Vuoi capire meglio come funziona la coibentazione casa a RomaContattaci  per avere più informazioni, scrivi una mail a n.isolamentotermico@gmail.com oppure a nenocalva80@gmail.com.

Preferisci telefonare? Ecco il numero: 335 533800

Isolare vecchie abitazioni: operazione compiuta!

Ti stai chiedendo come isolare vecchie abitazioni? Ecco la risposta.

Vivi in una vecchia abitazione e vorresti ristrutturarla il prima possibile e renderla efficiente dal punto di vista termico?

Oppure hai ereditato una vecchia casa e vorresti far crescere il suo valore prima di venderla?

Qualsiasi sia la tua necessità sappi che ora puoi isolare le vecchie abitazioni e renderle non solo più efficienti dal punto di vista energetico ma puoi anche fargli fare un notevole salto di qualità.

Vediamo quali sono le opportunità a tua disposizione.

Isolare vecchie abitazioni: dai cappotti all’insufflaggio

Una delle domande che un proprietario di una casa realizzata tra gli anni Sessanta e Novanta si fa più spesso è “Come posso ottimizzare i consumi e rendere la mia casa più efficiente dal punto di vista energetico?”.

Considera che in Italia vantiamo un patrimonio edilizio noto come uno tra i più vecchi di tutta Europa.

Questo significa che moltissime delle case italiane sono state realizzate negli anni Cinquanta e soprattuto negli anni Sessanta, ovvero nel pieno periodo del Boom Economico.

Tempi in cui non si erano comprese a pieno le esigenze ambientali e in cui non si ragionava di certo in ottica di risparmio energetico.

Una delle conseguenze più importanti e non positive che derivano da quegli anni è di certo il consumo esagerato di queste abitazioni.

Per fortuna, però, oggi le tecniche sempre più avanzate e i materiali di qualità ti offrono nuove soluzioni da considerare per iniziare a risparmiare, inquinare meno e vivere in maniera sostenibile e basta solo scegliere la misura più opportuna per iniziare ad invertire la rotta, iniziare a risparmiare sui consumi e rispettare l’ambiente.

Isolare vecchie abitazioni: le soluzioni possibili

Le vecchie abitazioni erano per lo più realizzate utilizzando il muro con intercapedine (detto anche “muro a cassetta”).

Questo spazio solitamente era vuoto all’interno o riempito con pannelli di lana di vetro o di poliuretano che però oggi, col passare degli anni, non possono più andare bene.

Le case di quegli anni, infatti, oggi non riescono a garantire un isolamento termico corretto e costringono ad alzare i termosifoni in inverno e accedere i condizionatori per tanto tempo d’estate portando anche a muffe e altri problemi.

Le conseguenze di tutto questo spreco, oltre che ambientali, riguardano anche il tuo portafoglio: più accendi il termosifone o il condizionatore e più i consumi cresceranno anche in bolletta. Cosa fare quindi?

Il cappotto termico è di certo un’ottima soluzione per chi sta cercando di ridurre i coefficienti dei consumi energetici.

Un intervento che può essere effettuato con l’inserimento di appositi pannelli isolanti sia all’interno che all’esterno dell’unità abitativa e che permette di ottenere diversi vantaggi – oltre all’isolamento termico – tra cui la riduzione dei ponti termici e la non formazione di muffa.

Anche la tecnica dell’insufflaggio delle pareti è molto utilizzata per case di non recente costruzione.

Grazie all’inserimento di materiale isolante sfuso all’interno del muro si ottiene un buon isolamento termico ad un prezzo vantaggioso.

Conclusioni

Ovviamente si tratta di tecniche molto diverse e che vanno a rispondere ad esigenze differenti.

Per questo è sempre consigliato rivolgersi ad un esperto del settore per prenotare un sopralluogo.

Solo così si saprà con esattezza quale intervento è da preferire, quali risultati si potranno raggiungere e quali sono i costi esatti.

A proposito di costi: per questi lavori puoi usufruire anche di importanti agevolazioni fiscali.

Meglio, dunque, informarsi il prima possibile!

Sei interessato all’insufflaggio intercapedini a Roma? Allora contattaci subito!

Isolamento termico per risparmiare energia e vivere una casa green

Pensi all’isolamento termico per risparmiare energia? Allora devi leggere questo articolo.

Quando si parla di isolamento termico di una casa o di un appartamento s’intendono tutte quelle pratiche che permettono di risparmiare energia e garantire un ottimo comfort abitativo.

Questo obiettivo si può realizzare non solo su abitazioni nuove ma anche su case datate che possono essere ristrutturate con tecniche innovative per trarre i massimi benefici.

Parliamo di cappotto termico ma anche di insufflaggio alle pareti o ai tetti che permettono di rendere la casa un nido accogliente, protetto e perfettamente isolato.

Perché devi avere una casa o un appartamento provvista di isolamento termico

Trasformare una casa e renderla isolata a livello termico significa impiegare tecniche e materiali al fine di rendere lo spazio confortevole, ottimizzandone anche i consumi.

Ovviamente ogni struttura è un unicum e, in base alle sue caratteristiche, verranno suggerite diverse tecniche che permetteranno di rendere la casa ottimale dal punto di vista energico (e non solo).

Isolare un’abitazione permette di migliorare la temperatura interna, ovvero di renderla fresca in estate e calda in inverno.

Grazie ad un cappotto termico, per esempio, o alla tecnica dell’insufflaggio con schiuma isolante inserita all’interno dell’intercapedine delle pareti, si può davvero far la differenza; questo evita inutili sprechi d’energia come un condizionatore sempre acceso d’estate e il riscaldamento mai spento in inverno.

Questo porta ad un notevole risparmio energetico e ad una riduzione dei consumi e dei costi sulla bolletta.

Importante vantaggio anche il fatto di eliminare i cosiddetti ponti termici, andando così a risolvere problemi legati a muffe ed umidità dovute allo sbalzo di temperatura.

La sensazione sarà quella di vivere in una casa nuova, confortevole e con uno sguardo rivolto al risparmio energetico in un’ottica green e di rispetto ambientale.

Isolamento termico per risparmiare energia, quali tecniche per la casa

Per ottenere un perfetto isolamento termico per la casa o l’appartamento puoi avvalerti di diverse tecniche.

Puoi valutare, per esempio, il cappotto termico che permette di proteggere l’unità abitativa con uno strato interno o esterno (da stabilire in base alle esigenze personali e in base alle caratteristiche dell’immobile).

Anche la tecnica dell’insufflaggio, meno costosa e più rapida del cappotto termico, permette di ottenere ottimi risultati.

In pratica, consiste nel riempire le intercapedini vuote delle pareti con del materiale isolante che consente di coibentare la casa e godere dei benefici dell’isolamento termico.

Se vuoi investire sulla tua casa e ottenere il massimo da queste tecniche per l’isolamento termico ricordati sempre di optare per materiali di qualità, che siano resistenti all’usura, al tempo e che non siano tossici.

Scegli con coscienza!

Per fare la scelta migliore e corretta per le tue esigenze e la conformazione della tua abitazione, puoi scegliere le migliori opzioni insieme allo specialista.

Noi, per esempio, da tantissimi anni prediligiamo per l’insufflaggio una schiuma isolante atossica e a lunga durata; anche se non escludiamo l’utilizzo di altri materiali dopo un accurato sopralluogo.

Considera, infine, che l’isolamento termico non riguarda solo le pareti o le facciate ma anche tetti e solai o altri volumi a sbalzo.

Questo ti permette, quindi, di proteggere a 360° ogni spazio della tua abitazione ma anche di un intero appartamento o condominio!

I risultati di queste tecniche sono evidenti sin da subito: te lo possiamo garantire!

La nostra azienda, infatti, si occupa di isolamento termico da oltre quarantanni e la soddisfazione dei nostri clienti ad oggi è il nostro migliore biglietto da visita.

Vuoi migliorare l’efficienza energetica della tua casa o del tuo appartamento? Contattaci  per avere più informazioni e per programmare un sopralluogo! Scrivi una mail a n.isolamentotermico@gmail.com oppure a nenocalva80@gmail.com. Preferisci telefonare? Ecco il numero: 335 5338002

Isolamento termico Bonus 110%: quali lavori rientrano?

Ti stai chiedento quali lavori rientrano per l’isolamento termico nel bonus 110%? Ecco tutte le risposte.

Le agevolazioni fiscali per chi vuole realizzare lavori di isolamento termico all’interno della propria abitazione o in un appartamento non mancano, anzi.

Negli ultimi anni, grazie al decreto Sostegni, si può contare su un ventaglio di risorse che permettono di annullare del tutto i costi dei lavori.

Ovviamente gli sconti più importanti vengono applicati solo se vengono realizzati diversi lavori in combinazione con altri e se si raggiungono determinati parametri finali, dimostrando di aver apportato miglioramenti consistenti sulla classe energetica dell’abitazione.

Vediamo di cosa stiamo parlando e quali lavori rientrano nel Bonus 110% (Ecobonus).

Isolamento termico bonus 110%: risparmia con il cappotto

Tra i lavori che molti vogliono realizzare usufruendo delle agevolazioni fiscali, c’è di certo il cappotto termico.

Si tratta di un intervento che permette di isolare termicamente l’abitazione grazie all’applicazione di pannelli isolanti realizzati con materiali di alta qualità.

Questo sistema, infatti, ti consente di mantenere temperature interne alte durante la stagione invernale e fresche durante l’estate, impedendo che il calore si disperda nell’ambiente.

Capisci che questo costituisce anche un buon risparmio sulle bollette in generale.

Inoltre che se decidi di dotare la tua casa di un cappotto termico ne migliorerai non solo le prestazioni ma anche il suo valore immobiliare.

Tornando agli incentivi, considera che il prezzo di questa realizzazione scenderà moltissimo (è praticamente pari allo zero) se decidi di avvalerti del Bonus 110% e se scegli di cedere il credito all’impresa (o a un intermediario finanziario).

Per raggiungere il 110% occorre coibentare almeno il 25% delle superfici opache verticali e orizzontali dell’involucro lordo dell’abitazione (un calcolo che solo un professionista può farti con esattezza dopo un sopralluogo ).

L’importante da considerare è il fatto che questo intervento deve permetterti di migliorare l’APE, ovvero la certificazione energetica della casa, di almeno due classi energetiche.

Se hai un appartamento ed abiti all’interno di un condominio e vorresti effettuare il cappotto ricorda che l’intervento dovrà riguardare tutto il palazzo e quindi occorrerà ottenere il permesso per il via libera dei lavori anche dai vicini.

Isolamento termico per la casa: l’insufflaggio

Non solo cappotto.

Tra gli interventi di coibentazione di una casa si può considerare anche la tecnica dell’insufflaggio pareti che consiste nel riempire le parti vuote delle intercapedini con materiale altamente isolante rendendo così la casa fresca d’estate e calda in inverno (con importanti risparmi anche sulla bolletta).

Il concetto finale è quasi identico a quello del cappotto termico, con qualche piccola differenza sui costi e la realizzazione.

Considera che, rispetto al cappotto, è una tecnica più economica e anche più veloce da realizzare (nella maggior parte dei casi basta solo una giornata di lavoro ben pianificata).

Questa può essere un’opzione interessante anche per chi abita in appartamento visto che si può effettuare anche senza il consenso dei vicini.

Ti stai chiedendo se rientra all’interno delle agevolazioni fiscali? Sì, ma – per godere di tutta la detrazione fiscale possibile, ovvero del 110% – occorre verificare che questo lavoro sia davvero un intervento trainante.

Una definizione, questa, che è specificata all’interno del decreto e che va a stabilire – semplificando molto – quali interventi possono essere eseguiti da soli e godere sin da subito del bonus 110% e quali altri vanno “accompagnati” da altri interventi per godere della detrazione del 110%.

Può accadere, infatti, che non tutti gli immobili abbiano le caratteristiche necessarie per godere a pieno del Bonus 110%.

Pper questo, se vuoi capire immediatamente quale incentivo potrai utilizzare per realizzare questo intervento, puoi rivolgerti ad un esperto.

Isolamento termico Calvanelli: scegli il partner giusto

Anche noi, dopo un sopralluogo, siamo in grado di calcolarti subito la spesa e consigliarti sul lavoro più adatto alla tua abitazione.

Ti diremo se il lavoro rientra nelle agevolazioni fiscali e di quali bonus potrai usufruire.

Concordiamo con te sul fatto che il Bonus 110% è una tra le più importanti detrazioni di questo momento, ma esistono altre agevolazioni per l’isolamento termico che ti permettono di eseguire i lavori a prezzi molto vantaggiosi.

Sei interessato ad un lavoro di insufflaggio intercarpedini a Roma? Allora contattaci subito